strategie di branding: il valore delle connessioni sinaptiche

Posted: 28 maggio 2018

La costruzione di una strategia di branding suggerisce personalità e coerenza allo scopo di spiegare come il nostro cervello organizza l’informazione in modalità sinaptica. Creazione di un brand “personale” La comunicazione creata dal marchio deve avere rilevanza personale per i consumatori. Più gli individui riescono a identificarsi nei messaggi proposti dal brand, trovandoli rilevanti e di interesse per la propria vita, maggiore è la probabilità che l’informazione venga memorizzata a lungo termine e maggiore è anche la facilità con cui gli individui riusciranno a recuperare queste informazioni. Costruzione di un brand coerente La coerenza nelle politiche di branding è imperativa da un punto di vista neurologico». per riuscire a riattivare determinate connessioni neurali o reti di associazioni legate al brand (meccanismo necessario per aumentare la brand awareness), lo stimolo scatenante deve essere il più specifico e coerente possibile nel corso del tempo e attraverso tutti i punti di contatto con il consumatore. Bisogna dunque «creare connessioni sinaptiche tra il brand e il criterio di scelta dei consumatori», in maniera ripetuta e continuata nel tempo. Questo significa che più il consumatore viene esposto a messaggi (coerenti tra loro) da parte del brand, maggior sarà la brand awareness e la probabilità che il marchio in questione venga scelto tra diversi altri marchi. ivstile #connessionegentile